sabato 22 ottobre 2016




Davanti a una vigna matura che te ne fai di una forma e di un nome. 
Lascia fuori l’ingombro dei pensieri. 
Entra dentro, scavalca con pochi passi gli ultimi frammenti d’estate, segui i filari e apriti ai colori rubicondi dell’autunno, come se fossi una sola cosa con loro.






Nessun commento:

Posta un commento